Dove eravate quando c’erano i governi di sinistra?

Capita spesso che, quando attacco l’attuale governo giallonero, i suoi sostenitori mi vengano a chiedere perché non criticavo anche i governi precedenti, perché mi sveglio adesso. Bene, questa è una foto del 29 settembre 2016. Stavo consegnando un barattolo di…”REAL SHIT”, letame biologico, al ministro Carlo Calenda in Parlamento Europeo. Protestavamo contro la possibile approvazione

Continua il viaggio nell’alienazione carceraria.

Nelle ultime due settimane, assieme all’Associazione per i diritti dei detenuti Yairaiha Onlus, abbiamo effettuato visite ispettive nelle carceri di Catanzaro (31 ottobre), Milano Opera e Voghera (15 e 16 novembre), per proseguire il monitoraggio delle condizioni detentive nelle sezioni di Alta Sicurezza, avviato ormai da alcuni anni. Il quadro che ne esce è tragico.

Cosa succede davvero in Ucraina?

BASTA CON L’INDECENTE SUPPORTO EUROPEO AL REGIME DI POROSHENKO NESSUNA TOLLERANZA VERSO OGNI NOSTALGIA NAZISTA, SOPRATTUTTO NEL PARLAMENTO EUROPEO AL FIANCO DELLA LOTTA ANTIFASCISTA DEL POPOLO DEL DONBASS Nella giornata di ieri, un vero e proprio scontro militare fra navi da guerra nel mar d’Azov, poco a largo della Crimea, ha fatto salire nuovamente alle

La Corte dei Conti rimuove il blocco della spesa. Napoli ha resistito e ha vinto

Nel giorno della bocciatura da parte della Commissione europea della manovra del governo gialloverde, la Corte dei Conti in sezioni riunite ha rimosso oggi il blocco della spesa imposto da tempo al Comune di Napoli, riconoscendo la legittimità del comportamento dell’Ente. A fronte di enormi debiti risalenti all’epoca successiva al terremoto del 1980 o all’emergenza

Diserto, disobbedisco, amo.

Lo portavamo scritto anche sulle magliette, quando andavamo in piazza (eh sì, lo facevamo persino prima dell’Avvento degli Entusiasti). Disertare uno scontro militarizzato può essere un atto d’amore verso un progetto che è nato col fine di ricostruire il blocco sociale e di unire le lotte. E penso che nelle condizioni date oggi – militarizzazione, mancanza di

Considerazioni in vista del Coordinamento nazionale di PaP

Care compagne e cari compagni, intervengo con tre brevi considerazioni/proposte in vista del Coordinamento nazionale di Potere al Popolo che si terrà domani e anche alla luce della importante notizia che le adesioni hanno raggiunto quota 9000. 1) La prima. Moltissime e moltissimi, singoli, singole, intere assemblee territoriali hanno chiesto di non spaccare Pap su