Carovana per il sud – Bari 5/6 Aprile

Due giorni di dibattiti aperti a tutti/e e la presentazione dei due dossier “Per un’Europa femminista. Prospettive di genere su politiche economiche e commercio internazionale” e “Repressione e diritto al dissenso”, a cura de il Salto, e della Risoluzione del Parlamento europeo sull’aumento della violenza neofascista in Europa. Confronti tra esperte ed esperti, movimenti, lotte,

Riguardo il copyright

La vicenda della direttiva per rinnovare le normative sul copyright è stata descritta come un scontro fra giornalisti e artisti derubati del proprio diritto d’autore, e quindi favorevoli alle nuove regole, e grandi multinazionali americane, contrarie per mantenere il loro privilegio. Ma le cose stanno molto diversamente: oggi ho votato contro la direttiva seguendo l’indicazione

FORENZA (GUE/NGL): “Presenza del batterio Xylella in Europa, nessuna richiesta da parte dell’Italia di cofinanziare misure UE contro batterio”

Roma, 22 marzo 2019: “A seguito di una interrogazione da me proposta alla Commissione Europea, in cui venivano richieste spiegazioni in merito all’ esistenza e alla provenienza dei finanziamenti per l’attuazione delle misure dell’Unione contro il batterio Xylella, siamo stati informati che la Commissione non ha ricevuto alcuna richiesta da parte dell’Italia sul punto” afferma

ROMA – Seconda presentazione del dossier “Repressione e diritto al dissenso”, a cura de il Salto

Il dossier è un lavoro collettivo. Tiene insieme il mio lavoro dentro e fuori dal Parlamento europeo e quello di compagne e compagni che hanno collaborato con me in questi anni. Il dossier, che sarà possibile ritirare gratuitamente al’iniziativa, verte sui temi della repressione e del diritto al dissenso a livello italiano ed europeo, sul

Presentazione del dossier “Per un’Europa Femminista”

In collaborazione con la Casa delle donne Lucha y Siesta, domenica 10 marzo nella loro sede di Via Lucio Sestio 10 a Roma, alle ore 17:30, avrà luogo la seconda presentazione del Dossier “Per un’Europa femminista. Prospettive di genere su politiche economiche e commercio internazionale”. All’inizio della legislatura del parlamento europeo nel 2014, uno studio

FORENZA (GUE/NGL) su motivazioni sentenza Tribunale di Bari: “Un’altra conferma dalle motivazioni del Tribunale. Ora chiudere immediatamente tutte le sedi.”

Comunicato stampa  Bari, 25 febbraio 2019; “ ‘Appaiono connotati dalla evocazione dell’ideologia fascista’, scrivono i giudici del Tribunale del Riesame di Bari nelle motivazioni del provvedimento con cui il 24 gennaio scorso hanno rigettato la richiesta di dissequestro della sede di CasaPound, nel quartiere Libertà. Si conferma quello che sappiamo e denunciamo da tempo. Casa Pound

Carovana del Sud 2.0, a Napoli il 23/24 febbraio due giorni di dibattito e approfondimento sulle alternative per l’Europa a partire da Sud

Comunicato stampa  Carovana del Sud 2.0, a Napoli il 23/24 febbraio due giorni di dibattito e approfondimento sulle alternative per l’Europa a partire da Sud  Farà tappa a Napoli il 23 e il 24 febbraio la Carovana per il Sud 2.0, organizzata dall’europarlamentare Eleonora Forenza (GUE/NGL) con il gruppo parlamentare europeo della Sinistra unita europea,

UE: FORENZA(GUE/NGL) “Solidarietà a Margherita D’Amico per accuse di negazionismo Xylella. Il consigliere PD Amati chieda scusa”

Comunicato stampa UE: FORENZA(GUE/NGL) “Solidarietà a Margherita D’Amico per accuse di negazionismo Xylella. Il consigliere PD Amati chieda scusa” “Intendo esprimere a nome del GUE/NGL tutta la mia solidarietà a Margherita D’Amico, biologa e fitopatologa, da me invitata al Parlamento europeo a Bruxelles nell’ambito di una iniziativa sui beni comuni e la giustizia ambientale in

Conte a Strasburgo: intervento di Eleonora Forenza

«Signor Presidente, intendo porle alcune domande a partire dalla convinzione che quanto sta accadendo e accadrà in Italia è particolarmente rilevante per il futuro dell’Europa, su cui insistono due opzioni, fra loro fortemente interconnesse e nefaste: la prosecuzione delle politiche neoliberiste e il crescente consenso di una onda nera reazionaria. Chi vi parla a nome