La furia dei cervelli: pubblic/azioni

La furia dei cervelli: pubblic/azioni di eleonora forenza Frame: L’autunno 2010 è stato contrassegnato dall’esplosione della furia dei cervelli (espressione emersa in una delle assemblee al Teatro Valle occupato), dalla riemersione dell’Onda del 2008, connotata ora da un maggiore potenziale di consapevolezza e di connessione. «Noi la crisi non la paghiamo» è diventato, nel 2010,

La riforma contro il futuro, Liberazione

La riforma contro il futuro di Eleonora Forenza Il “sospetto” che la crisi l’avrebbero fatta pagare a noi, noi che siamo il 99%, lo abbiamo avuto subito. Nei cortei dell’Onda già dal 2008, e poi nel 2010, sui tetti occupati e nei tumulti che si opponevano alla distruzione dell’università pubblica operata dalla Gelmini e al

12 Aprile – Forenza e Ferrero (Prc): «Difesa del poliziotto indecente, come il suo comportamento, chiediamo le sue dimissioni: basta repressione, codici identificativi subito»

Eleonora Forenza, candidata de L’Altra Europa con Tsipras e componente della Segreteria nazionale di Rifondazione Comunista, e Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, dichiarano: «La “difesa” del poliziotto che lo scorso 12 aprile ha calpestato una ragazza e sosterrebbe di averla scambiata per uno zaino è semplicemente indecente: noi pensiamo che non sia assolutamente

Bene decisione della Consulta. Ora abrogare integralmente legge 40

Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, ed Eleonora Forenza, della segreteria nazionale di Rifondazione, candidata della lista L’Altra Europa con Tsipras nel collegio Sud, dichiarano: «La decisione della Consulta è in linea con le ragioni sostenute dal movimento delle donne e dalla mobilitazione che da subito chiese l’abrogazione della legge 40 attraverso il referendum.