ROMA – Seconda presentazione del dossier “Repressione e diritto al dissenso”, a cura de il Salto

Il dossier è un lavoro collettivo. Tiene insieme il mio lavoro dentro e fuori dal Parlamento europeo e quello di compagne e compagni che hanno collaborato con me in questi anni. Il dossier, che sarà possibile ritirare gratuitamente al’iniziativa, verte sui temi della repressione e del diritto al dissenso a livello italiano ed europeo, sul

NOTE SULLE EUROPEE ALL’USCITA DA POGGIOREALE

“Mi sono convinto che anche quando tutto sembra perduto bisogna mettersi tranquillamente all’opera ricominciando dall’inizio” (Antonio Gramsci) /2 Ogni volta entrare in carcere è un pugno al cuore. Significa entrare in contatto con una realtà durissima, con la sofferenza concreta, con la negazione dei più elementari diritti. Devi trattenere la rabbia e le lacrime, ma

Carovana del Sud 2.0, a Napoli il 23/24 febbraio due giorni di dibattito e approfondimento sulle alternative per l’Europa a partire da Sud

Comunicato stampa  Carovana del Sud 2.0, a Napoli il 23/24 febbraio due giorni di dibattito e approfondimento sulle alternative per l’Europa a partire da Sud  Farà tappa a Napoli il 23 e il 24 febbraio la Carovana per il Sud 2.0, organizzata dall’europarlamentare Eleonora Forenza (GUE/NGL) con il gruppo parlamentare europeo della Sinistra unita europea,

Indipendentisti catalani a processo. Organizzare un referendum è un crimine?

Dopo aver subito una detenzione arbitraria preventiva di quattordici mesi, i nove prigionieri politici catalani (sei ex ministri regionali, l’ex presidente del Parlamento della Catalogna e due leader delle associazioni indipendentiste più grandi) devono affrontare oggi un lungo processo alla Corte suprema spagnola. Affrontano una serie accuse gravissime: ribellione, disobbedienza e appropriazione indebita di fondi

FORENZA (GUE/NGL): «I primi effetti della ‘legge-Salvini’ in Puglia sono devastanti»

Comunicato stampa FORENZA (GUE/NGL): «I primi effetti della ‘legge-Salvini’ in Puglia sono devastanti» Bruxelles, 30 novembre 2018: «A Bari le chiusure dei centri hanno già cancellato 120 dipendenti, dicono i sindacati. E 1.500 ospiti hanno fatto perdere le proprie tracce» afferma l’eurodeputata Eleonora Forenza (GUE/NGL) «Ecco i primi effetti del decreto “sicurezza”. A farne le

Continua il viaggio nell’alienazione carceraria.

Nelle ultime due settimane, assieme all’Associazione per i diritti dei detenuti Yairaiha Onlus, abbiamo effettuato visite ispettive nelle carceri di Catanzaro (31 ottobre), Milano Opera e Voghera (15 e 16 novembre), per proseguire il monitoraggio delle condizioni detentive nelle sezioni di Alta Sicurezza, avviato ormai da alcuni anni. Il quadro che ne esce è tragico.

Cosa succede davvero in Ucraina?

BASTA CON L’INDECENTE SUPPORTO EUROPEO AL REGIME DI POROSHENKO NESSUNA TOLLERANZA VERSO OGNI NOSTALGIA NAZISTA, SOPRATTUTTO NEL PARLAMENTO EUROPEO AL FIANCO DELLA LOTTA ANTIFASCISTA DEL POPOLO DEL DONBASS Nella giornata di ieri, un vero e proprio scontro militare fra navi da guerra nel mar d’Azov, poco a largo della Crimea, ha fatto salire nuovamente alle

CasaPound presenta le liste a Bari, l’ira della sinistra: “Il blitz fascista impunito da due mesi” – da Repubblica

di FRANCESCA RUSSI   Nessun provvedimento giudiziario e nessun atto amministrativo. A due mesi dall’aggressione fascista avvenuta al quartiere Libertà di Bari le quattro vittime del pestaggio, attivisti della sinistra barese e della rete antirazzista, non sono state nemmeno chiamate per identificare, attraverso le foto, i responsabili. “Nonostante ci fossimo detti in grado di identificare