Indipendentisti catalani a processo. Organizzare un referendum è un crimine?

Dopo aver subito una detenzione arbitraria preventiva di quattordici mesi, i nove prigionieri politici catalani (sei ex ministri regionali, l’ex presidente del Parlamento della Catalogna e due leader delle associazioni indipendentiste più grandi) devono affrontare oggi un lungo processo alla Corte suprema spagnola. Affrontano una serie accuse gravissime: ribellione, disobbedienza e appropriazione indebita di fondi

LA SEDE DI CASA POUND A BARI RESTA SEQUESTRATA, ORA CHIUDERE LE SUE SEDI OVUNQUE E SCIOGLIERE L’ORGANIZZAZIONE

Dopo il Gip, anche il Tribunale del Riesame di Bari ha confermato quanto sappiamo e diciamo da tempo: Casa Pound vuole ricostituire un partito fascista ed usa le proprie sedi per compiere azioni violente motivate da quella fetida ideologia. Pagheranno ancora caro per l’aggressione che abbiamo subito lo scorso 21 settembre. Ma ora la palla

Dove eravate quando c’erano i governi di sinistra?

Capita spesso che, quando attacco l’attuale governo giallonero, i suoi sostenitori mi vengano a chiedere perché non criticavo anche i governi precedenti, perché mi sveglio adesso. Bene, questa è una foto del 29 settembre 2016. Stavo consegnando un barattolo di…”REAL SHIT”, letame biologico, al ministro Carlo Calenda in Parlamento Europeo. Protestavamo contro la possibile approvazione

Continua il viaggio nell’alienazione carceraria.

Nelle ultime due settimane, assieme all’Associazione per i diritti dei detenuti Yairaiha Onlus, abbiamo effettuato visite ispettive nelle carceri di Catanzaro (31 ottobre), Milano Opera e Voghera (15 e 16 novembre), per proseguire il monitoraggio delle condizioni detentive nelle sezioni di Alta Sicurezza, avviato ormai da alcuni anni. Il quadro che ne esce è tragico.

Cosa succede davvero in Ucraina?

BASTA CON L’INDECENTE SUPPORTO EUROPEO AL REGIME DI POROSHENKO NESSUNA TOLLERANZA VERSO OGNI NOSTALGIA NAZISTA, SOPRATTUTTO NEL PARLAMENTO EUROPEO AL FIANCO DELLA LOTTA ANTIFASCISTA DEL POPOLO DEL DONBASS Nella giornata di ieri, un vero e proprio scontro militare fra navi da guerra nel mar d’Azov, poco a largo della Crimea, ha fatto salire nuovamente alle

CasaPound presenta le liste a Bari, l’ira della sinistra: “Il blitz fascista impunito da due mesi” – da Repubblica

di FRANCESCA RUSSI   Nessun provvedimento giudiziario e nessun atto amministrativo. A due mesi dall’aggressione fascista avvenuta al quartiere Libertà di Bari le quattro vittime del pestaggio, attivisti della sinistra barese e della rete antirazzista, non sono state nemmeno chiamate per identificare, attraverso le foto, i responsabili. “Nonostante ci fossimo detti in grado di identificare

La Corte dei Conti rimuove il blocco della spesa. Napoli ha resistito e ha vinto

Nel giorno della bocciatura da parte della Commissione europea della manovra del governo gialloverde, la Corte dei Conti in sezioni riunite ha rimosso oggi il blocco della spesa imposto da tempo al Comune di Napoli, riconoscendo la legittimità del comportamento dell’Ente. A fronte di enormi debiti risalenti all’epoca successiva al terremoto del 1980 o all’emergenza